Un’ ottima annata .

Ok  , lo ammetto , sembra una bestemmia in chiesa parlare di ottima annata , abituati come siamo al triste lamento degli ultimi , dolorosi anni .

Ma per “ottima annata” intendo quella relativa al mercato degli split e qui non potete che essere d’accordo con me che l’estate 2015 è stata degna di questo nome .

Gli unici ad essere contenti del caldo africano che da Giugno ha soffocato le nostre città eravamo proprio noi del settore  , ogni volta che Corazzon annunciava l’arrivo di una nuova ondata di temperature tropicali noi ci fregavamo le mani .

Tubettini , tanto carini .

Dopo tre estati fredde in cui i clienti ( giustamente , peraltro ) decidevano di rimandare la spesa per il condizionatore , con l’arrivo di caronte abbiamo dovuto far fronte ad un ondata di richieste simultanee , tutte urgentissime .

A dirla tutta in passato abbiamo conosciuto stagioni ancora migliori . Ma quella , si sà , è una storia ormai lontana .

Per qualche settimana abbiamo rivissuto i fasti dell’età dell’oro della nostra professione , tempi nei quali al cliente non importava ( o meglio , non ne erano ossessionati ) del costo , importava solo avere il lavoro finito il prima possibile .

Ognuno faceva il suo prezzo , senza calar troppo le braghe  : ” Vuole un trial, Signora ? , bene , sono tot euro montaggio compreso , come dice ? Il cugino della sorella di sua nonna lo monta in nero a 300 euro in meno ? Benissimo signora, lo faccia fare a lui ! ”

E avanti il prossimo , che c’è la coda .

Bene , benissimo , praticamente perfetto .

La cosa che mi ha lasciato ( per l’ennesima volta ) interdetto è stata apprendere che persino in questa fase fortunata qualche bambo ha nuovamente deciso di svendersi andando a montare gli split a 80 € cad. ai clienti che se li erano comprati nei megastore .

Immagine 412
E se poi scoprono che c’è anche solo da prolungare i tubi cosa fanno i nostri eroi ? chiamano un’installatore vero ?

Sarebbero da compatire questi disperati , se non fosse che danneggiano tutto il settore e fanno fare ( agli occhi del cliente finale ) la figura del disonesto a chi invece applica dei prezzi ragionevoli .

E così , aldilà dei suicidi praticati da questi “scienziati” ,  qualche soldino è rimasto nelle casse , anche solo il tempo di guardarli e accarezzarli , prima che le tasse o qualche vecchia partita aperta non venissero a portarli via in blocco .

Quindi di questa breve ma gloriosa cavalcata cosa rimane ?

In molti hanno sistemato i conti , nessuno si è arricchito ovviamente , ma soprattutto è rimasta la consapevolezza che quegli oggetti misteriosi chiamati soldini esistono ancora e sono rintanati , spaventatissimi , nelle casse dei privati .

Cosa ? lo sapevamo già ?

Certo , ma repetita juvant ( la ripetizione aiuta ).

Annunci

Un pensiero riguardo “Un’ ottima annata .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...